LA GHISA LAMELLARE E SFEROIDALE

Tra i materiali indicati dalla norma UNI EN 124:1995 come idonei alla realizzazione di chiusini e caditoie per uso stradale, la ghisa è sicuramente uno dei più utilizzati.

Ma le ghise non sono tutte uguali ed ognuna ha caratteristiche diverse a seconda della applicazione considerata.

SPECIFICHE GHISA

Le ghise si dividono principalmente in lamellari e sferoidali e si caratterizzano per la differenza strutturale, ovvero per la forma sotto la quale si viene a trovare la grafite libera (carbonio):

  • nelle ghise lamellari sotto forma di lamelle
  • nelle ghise sferoidali sotto forma di noduli, sferoidi

 

Lamelle di grafite in matrice perlitica

Grazie all’esperienza maturata negli anni e supportata da continui investimenti, MONTINI è riuscita ad ottenere la ghisa lamellare perlitica, che ha caratteristiche meccaniche superiori alla ghisa lamellare tradizionale grazie alla completa, fine ed omogenea distribuzione della perlite.

I vantaggi della ghisa lamellare rispetto alla ghisa sferoidale sono:

  • resistenza alla corrosione: la presenza di grafite sotto forma di lamelle al posto degli sferoidi rallenta estremamente la velocità di penetrazione della corrosione, quindi la possibilità di perforazione;
  • smorzamento delle vibrazioni: sempre grazie alla forma della grafite libera, le vibrazioni vengono smorzate più velocemente, con la conseguente riduzione della propagazione del rumore;
  • allungamento: mentre nelle ghise lamellari è praticamente trascurabile, nelle ghise sferoidali può arrivare anche al 18%;
  • procedura di ottenimento: il processo di produzione è molto meno delicato del processo di sferoidizzazione, per il quale anche un piccolo ritardo nella colata può compromettere il risultato finale con gravi conseguenze sulla resistenza meccanica del getto.

 

Noduli di grafite in matrice ferritico-perlitica

Grazie all’esperienza di fonderia maturata, alle ricerche di mercato ed agli importanti investimenti realizzati in modo da avere un processo in grado di passare dalla produzione in GLP alla GS in poco tempo, ed in modo tale da essere tenuto facilmente sotto controllo, MONTINI è in grado di produrre anche la ghisa sferoidale con matrice ferritico-perlitica.

Materiali

I vantaggi della ghisa sferoidale rispetto alla ghisa lamellare sono:

  • resistenza meccanica: la maggiore resistenza meccanica permette di realizzare prodotti che soddisfano i requisiti della norma UNI EN 124, ed in particolare la resistenza ai carichi, con l’impiego di una minore quantità di materiale e quindi, a parità di dimensione d’ingombro e classe di impiego, con un peso minore del prodotto;
  • maneggevolezza: il minor peso a parità di dimensioni d’ingombro e classe di impiego consentono di ottenere un prodotto più maneggevole e di conseguenza più pratico da utilizzare;
  • elasticità: la maggiore elasticità del materiale permette di adottare soluzioni di vincolo, ad esempio barre elastiche, senza ricorrere a elementi aggiuntivi, ad esempio viti di serraggio.